WINDMILLS

Wind Mills è un cortometraggio di animazione ambientato in un futuro prossimo, realizzato in tecnica mista da Guillaume Bergère, Guillaume Coudert, Maria Glinyanova, Bruno Guerra, Charlotte Jammet, studenti francesi. È distribuito in streaming in lingua originale, privo di sottotitoli. Lo spettatore non si lasci scoraggiare: le immagini parlano da sole e ci raccontano di un mondo morente. Le città sono ridotte a macerie, il cielo è plumbeo e l'aria è attraversata da lampi simili a spettri. Una ragazzina vive con il padre inventore in quello che sembra il Big Ben di Londra. Il campanile è stato trasformato in un mulino a vento e all'interno ospita un bizzarro macchinario volante, alimentato da bolle di vetro in cui sono racchiusi i lampi.
Il padre è un uomo disperato, che vive con dolore la perdita della moglie. La figlia trascorre le giornate in cerca di lampi da catturare per mezzo di una sorta di aspiratore meccanico integrato nel mulino a vento.
Quando la pioggia cade e spazza via i resti della metropoli, il padre si rassegna al suo destino, deciso a lasciarsi morire. Ma la tenacia della figlia, che rifiuta di abbandonarlo e per poco non annega pur di restare accanto a lui, induce l'uomo a riprendere coraggio. Insieme, i due decolleranno con la macchina volante verso la vetta di una verde montagna illuminata dal sole.

Wind Mills riesce a raccontare una storia di speranza, senza cedere alla retorica e senza fornire insegnamenti espliciti. Il tratto di questo piccolo cartoon è tipicamente europeo, per certi versi ricorda quello dell'animazione slava, contaminato con qualche influenza nipponica, almeno per l'aspetto della piccola protagonista. I colori tetri dei fondali si alternano alle scene più luminose, quelle che riguardano la straordinaria macchina, la bambina, o l'epilogo. L'ambientazione apocalittica è adatta agli adulti, tanto è cupa; anche se la protagonista ha occhioni verdi, i ciuffetti di capelli rossi e veste come un folletto gothic, c'è ben poco di puerile o adolescenziale nella sua avventura. I fulmini che la piccola ingabbia in lucide bolle di cristallo e alimentano il motore della macchina volante ricordano le anime che salgono sul monte Calvo nel penultimo episodio di Fantasia. Il sole stesso sembra un elemento fantastico: lo troviamo rappresentato sul medaglione che indossa la protagonista, e splende nell'epilogo, davanti agli occhi della ragazzina e del padre in volo verso la speranza. Altrettanto maturo è il montaggio delle sequenze, sempre accompagnate da un'ottima colonna sonora.

In poco più di 7 minuti, Wind Mills mostra tutto ciò che Waterworld non ha saputo dire in tre ore di proiezione.

VOTI: di Cannonau. Pregevole nella sua brevità

 

Navigando sul nostro sito accetti la privacy policy. Il sito utilizza i cookie di terze parti per profilare gli utenti, se accetti continua a navigare altrimenti chiudi la pagina.

SCEGLI ALTRI FILM DI ANIMAZIONE

TORNA INDIETRO

Alcune recensioni sono state già pubblicate su http://www.terrediconfine.eu/wind-mills.html

TERRE DI CONFINE

CINEMA & MEDIOEVO

altre aspettano solo di essere adottate da voi lettori. Ospitatele nei Vostri siti, e verrete segnalati !

CONTATTAMI

cuccussette@hotmail.com

jazz0jazz0jazz@yahoo.it


Informativa sulla privacy
Sito web gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!